Tè Matcha e Tè Sencha: i Tè Verdi giapponesi

Le molte proprietà benefiche del Tè Verde sono ormai universalmente note, e il Tè Matcha è oggi particolarmente apprezzato anche in occidente per il suo utilizzo in cucina.  E il Tè Sencha? Scopriamo nel dettaglio cos’è davvero il Tè verde e quali sono le differenze tra Tè Matcha e Tè Sencha.

 Il Tè Verde

Con il termine “Tè Verde” (in cinese 綠茶T, 绿茶S, lǜcháP; in coreano 녹차?, nokchaLR, in giapponese: 緑茶 ryokucha?, in vietnamita Trà xanh) si identifica una particolare tipologia di tè, prodotto dalle foglie di Camellia sinensis (o Thea chinensis) non sottoposte al processo di ossidazione.,

Il Tè Verde ha origini cinesi, ma è da sempre consumato anche in molte altre zone dell’Asia, soprattutto in Giappone e Medio Oriente.

 Il Tè Verde ha un gusto delicato ma intenso, con sentori che variano dal fruttato al tostato, a seconda del tipo di lavorazione a cui è sottoposto. E’ una bevanda dalle molte proprietà benefiche:il Tè verde è infatti un ottimo antiossidante, antinfiammatorio, una fonte di vitamine nonché un aiuto molto utile per la regolazione del metabolismo e il controllo del peso, per la salute del sistema cardiovascolare e/o come digestivo.

In Cina vengono prodotti più di mille tipi di tè, il 50% dei quali sono Tè Verdi; il Tè Verde cinese viene quindi distinto in base alla regione d’origine, le cui condizioni climatiche incidono ovviamente sulla crescita e sulle caratteristiche nutrizionali e gustative della pianta finale.

Il Tè Verde giapponese invece viene identificato in base alla qualità e alla tipologia delle parti di pianta utilizzate, e al tipo di lavorazione.

 Altri Tè Verdi vengono prodotti oggi in India, Vietnam, Indonesia e Brasile.

 

Tè Matcha 

Il Tè Matcha -noto anche come Tè verde Giapponese ed utilizzato nella famosa cerimonia del tè tradizionale - è in realtà anch’esso di origine cinese a livello botanico, ma ormai tipico del Giappone.

Il nome tradizionale 抹茶, "tè sfregolato", ci fa subito intuire una delle caratteristiche uniche di questo tè verde: si tratta infatti di un tè estratto dalla parte più giovane della pianta, ridotto in polvere tramite  macinazione a pietra e preparato per sospensione invece che per infusione, come accade per la maggior parte degli altri tè, tisane o infusi.

Il processo di lavorazione del Tè Matcha include inoltre un’ulteriore particolarità: le foglie di tè vengono cotte al vapore (caratteristica distintiva dei tè giapponesi), successivamente asciugate ed infine ridotte in finissima polvere.

Esistono 2 tipi di Tè Matcha: il Koicha (più “spesso”) proveniente da piante con più di 30 anni, e l'Usucha (più “sottile”) proveniente da piante più giovani.

 

Proprietà e benefici del Tè Matcha

 Il Tè Verde Matcha viene coltivato in zone ombrose, se non addirittura buie, per gran parte della fase di crescita della Camellia sinensis: ciò gli consente di preservare maggiormente il tipico colore intenso e le sostanze nutritive, risultando quindi estremamente ricco di vitamine, minerali e polifenoli ed aggiudicandosi il titolo di tè contenente la maggior percentuale di antiossidanti, rispetto alle altre tipologie di Tè Verde.

Come si beve il Tè Matcha? La cerimonia del Tè

Come dicevamo, il Tè Matcha non si prepara come un qualsiasi altro tè, ossia per infusione delle foglie in acqua più o meno bollente, bensì per sospensione.

Gli strumenti  utilizzati nella cerimonia del tè giapponese per la preparazione del Tè Matcha  sono: una particolare tazza bassa e ampia (Chawan 茶碗), e  la tipica frusta in bambù (Chasen 茶筅), mediante la quale si unisce la polvere di tè verde all’acqua molto calda (mai bollente!).

Grazie anche alla sua particolare tecnica di preparazione, bere Tè Matcha significa assumere interamente la foglia di tè disciolta nell’acqua, ottenendo ulteriori e più intensi benefici per la nostra salute.

Il gusto e la consistenza del Tè Matcha sono un’altra caratteristica distintiva di questo tè verde: molto più denso e viscoso e con un sapore davvero unico, spesso descritto come “sapore di mare”.

 

Tè Sencha e Tè Matcha: differenze

 

Il Tè Sencha è anch’esso un tè verde ricavato dalle foglie della Camellia sinensis, ma si differenzia dal Tè Matcha per tipologia di coltivazione, raccolta, lavorazione e preparazione, che incidono inevitabilmente anche sul gusto finale del tè e sulle sue caratteristiche nutrizionali.

A differenza del Tè Matcha infatti il Tè Sencha:

  •       viene coltivato in filari ed esposto alla luce diretta del sole;
  •       include tutte le parti della pianta (stelo, dal germoglio e da due o tre foglie aperte) e non solamente il germoglio;
  •       una volta raccolto, viene cotto a vapore, pressato ed infine essiccato;
  •       viene preparato per infusione in acqua delle foglie di tè intere,   le quali vengono rimosse una volta rilasciate le loro proprietà.

 

Per i suddetti motivi, si attribuiscono al Tè Verde Matcha maggiori proprietà benefiche rispetto al Tè Sencha, che è comunque largamente apprezzato e consumato in Giappone e non solo.

 

Dove comprare Tè Matcha, Tè Sencha e Tè Verde?

Il prezzo del Tè Matcha risulta generalmente più alto rispetto al Tè Sencha e  alle altre tipologie di Tè Verde a causa del più complesso processo di produzione, ma è importante sapere che esistono due tipologie di Tè Matcha in commercio: quello per utilizzo quotidiano - più economico- ed il tè da cerimonia, che ovviamente ha costi più elevati.

È possibile acquistare Tè Verde Matcha nei negozi specializzati nella fine arte del tè oppure online, sfruttando gli e-commerce forniti come il nostro Arte del Tè, in grado di garantire la stessa qualità delle materie prime anche a distanza.

Leave a comment

Nuovi prodotti

Tutti i nuovi prodotti